lazio regione produttori e prodotti

Lazio

Scopri le meraviglie e le eccellenze del Lazio

Lazio: il cuore d’Italia

Lazio: la culla della civiltà occidentale e della cultura cristiana, dei laghi e delle leggende, delle terme e della storia, delle antiche strade e delle colline verdeggianti. Il Lazio è una regione dell’Italia centrale delimitata dal Mar Tirreno, attraversata dalle acque del fiume Tevere e caratterizzata principalmente da colline e montagne, mentre digrada verso il basso vicino alla costa.

Questa regione ha caratteristiche diverse ma complementari, scenari incontaminati e orizzonti spettacolari tra le città. I visitatori possono godere di viste incredibilmente belle, come Villa Borghese a Roma, la capitale d’Italia.

Villa Borghese è il parco cittadino più famoso per passeggiate a piedi o in bicicletta. Rappresenta un’esperienza senza eguali tra l’arte, che la Galleria Borghese contiene con i suoi capolavori, e la natura che la circonda, compresi laghi e alberi secolari.

Il Lazio è anche pieno di centri termali, la cui storia è legata alle numerose sorgenti termali che hanno avuto un grande successo nell’età repubblicana e hanno continuato ad essere utilizzate in età imperiale. I Romani costruirono sontuosi bagni termali e possiamo ancora ammirare le loro vestigia in tutto il territorio; prima di tutto, le Terme di Caracalla (ora in uno stato di magnifiche rovine) nel cuore di Roma.

Tivoli è un’altra stazione termale, ma la sua fama è dovuta principalmente alle bellezze artistiche che contiene, come Villa D’Este, con le sue splendide fontane, i giardini e il magnifico palazzo del Rinascimento, e Villa Adriana, l’antica residenza dell’imperatore Adriano. Le due ville sono sulla lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Per chi preferisce il mare, questa regione offre perle come Gaeta, Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga e le isole di Ponza e Ventotene, mentre chi ama i laghi apprezzerà Bracciano, un incantevole specchio d’acqua circondato dal verde intenso della natura circostante e dominato da un magnifico castello del XVI secolo.

Camminando lungo le strade medievali dei villaggi lungo le rive del lago, i visitatori possono sentire che questi luoghi non sono solo legati all’impero romano, ma furono anche teatro di vari periodi storici. Il lago di Bolsena, nella zona di Viterbo, ce ne offre un esempio, poiché è il più grande lago vulcanico d’Europa e racchiude due isole: Bisentina e Martana. Questo lago combina il fascino di una natura rigogliosa e una vista splendida, con la storia e le tracce lasciate dagli Etruschi, dai Romani e dalle popolazioni successive.

Infine, gli amanti della montagna non rimarranno delusi dal Lazio, grazie alle stazioni sciistiche di Terminillo, Livata e Campo Staffi. Questa terra evoca ricordi di luoghi ineguagliabili e intense emozioni, ma anche una chiara percezione della marcia inarrestabile del tempo, che giustifica i tentativi dei nostri antenati di sfidare il tempo e lasciarci il loro ricordo.

Le province della regione sono: Roma (capoluogo regionale), Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.

Cosa vedere nel Lazio

Conoscere e scoprire la Lazio è come sfogliare un libro di storia; ogni pagina è collegata all’altra da una serie di eventi che hanno lasciato il segno. Questa è Roma, la “Città Eterna”.

La prima tappa nel cuore di Roma è il solenne anfiteatro Flavio, meglio conosciuto come il Colosseo, dove si svolgevano i giochi dei gladiatori; Via dei Fori Imperiali conduce lungo il più importante itinerario archeologico, un insieme unico di templi, basiliche, edifici pubblici e sacri e il Foro Romano che si staglia sulla rigogliosa vegetazione circostante. I reperti archeologici e le preziose opere rinvenute durante gli scavi sono custodite nei Musei Capitolini, sul Campidoglio, l’acropoli dell’antica Roma.

Non lontano da lì c’è il Teatro di Marcello e la famosa Bocca della Verità, una scultura in marmo che rappresenta il volto di un fauno vicino alla Chiesa di Santa Maria in Cosmedin; questa bocca, secondo la leggenda, ingoia le mani dei bugiardi.

Il tour della città continua seguendo le rive del Tevere fino a Castel Sant’Angelo, un mausoleo per l’imperatore Adriano, un ricovero per papi e una prigione. Da lì, prendendo la spettacolare Via della Conciliazione, raggiungiamo la Città del Vaticano, sede dello Stato Pontificio. Qui possiamo ammirare la famosa Piazza San Pietro, con il colonnato cinquecentesco del Bernini e la magnifica Cappella Sistina, con il suo prezioso Giudizio Universale, un altro capolavoro del XVI secolo, questa volta di Michelangelo.

Roma è la sede principale delle istituzioni statali e certamente non possiamo dimenticare i suoi edifici, basiliche e piazze, come Piazza di Spagna con la famosa scalinata spagnola di Trinità dei Monti, Piazza Farnese e Piazza Navona con la Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, per non parlare della Fontana di Trevi del XVIII secolo, dove i turisti lanciano monete ed esprimono il desiderio di tornare nella Città Eterna.

Nei dintorni di Roma, i Castelli Romani sono una grande attrazione per coloro che amano viaggi allegri in campagna per trovare un rifugio fresco nelle calde notti estive. Ostia, al contrario, oltre ad essere una rinomata località balneare sulla costa del Lazio, racchiude le rovine di Ostia Antica, il miglior esempio di città romana che possiamo ancora osservare oggi.

A circa 25 miglia da Roma, la città di Tivoli richiede una visita, dato che ospita due antiche e sontuose proprietà: Villa Adriana e Villa d’Este, entrambe Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Altre province del Lazio che meritano di essere citate offrono sorprese piacevoli. Importante comunità sin dall’antichità, Rieti è ricca di tracce risalenti all’epoca romana e medievale (quando era un Comune libero e poi residenza papale). Latina, invece, vanta splendide spiagge lambite dal Mar Tirreno, insieme a suggestivi borghi antichi e al Parco Nazionale del Circeo.

Un sacco di verde, terra verdeggiante e incantevoli borghi medievali caratterizzano la Tuscia e la sua Capitale Provinciale, Viterbo, apprezzato per il relax e la deliziosa cucina, così come per il suo patrimonio etrusco e la Via Francigena. Non molto conosciuta, nonostante le numerose bellezze del suo territorio, la Ciociaria offre ai visitatori paesaggi meravigliosi e luoghi suggestivi immersi in ambienti sia naturali che storici.

La cucina del Lazio è fatta di sapori forti e intensi, oltre che di piatti semplici e genuini. Scoprire questo cibo è una delizia per il palato: ci sono “primi piatti” come gli gnocchi, gli spaghetti all’Amatriciana, esaltati dal sapore di lardo e pecorino, spaghetti alla carbonara, con uova, pecorino e pancetta e rigatoni alla pajata, solo per citarne alcuni.

Poi ci sono i secondi piatti come l’agnello primaverile con verdure, la trippa alla trastevere, lo spezzatino alla coda di bue (stile Vaccinara) e i saltimbocca alla romana, il piatto tipico locale che si può gustare in uno dei tanti ristoranti della regione.

L’orgoglio del Lazio sono i carciofi romani, che possono essere degustati in diverse sagre o fiere dedicate; la porchetta (delizioso maiale arrosto), in particolare quella dei Castelli Romani; le olive nere di Gaeta; l’olio d’oliva della Sabina e le castagne dei Monti Cimini.

Nel Lazio, diversi vini di qualità accompagnano i gustosi piatti tradizionali. Alcuni di questi vini sono l’Aprilia, l’Aleatico di Gradoli, i vini dei Castelli Romani e dei Colli Albani, e il Montefiascone Est! Est !! Est !!!, che prende il nome da una storia molto antica. La storia racconta che un abate, durante i suoi viaggi, diede a un servitore il compito di contrassegnare tutte le locande con i migliori vini scrivendo la parola “Est” sulle pareti degli edifici. Nelle osterie di Montefiascone, la serva, colpita dal vino, scrisse Est, Est, Est, (tre volte) per sottolineare l’eccellente qualità della bevanda.

Oltre al suo notevole patrimonio culturale, il Lazio possiede anche fantastici parchi naturali, tra i quali il Parco Nazionale del Circeo, il Parco Naturale Regionale dei Castelli Romani, il monumento naturale del Giardino di Ninfa e il Parco Naturale Regionale dell’Appia Antica.

Questi itinerari attraverso la natura portano i viaggiatori alla scoperta di questi parchi, dove gli appassionati di birdwatching possono ammirare molte specie di uccelli tutto l’anno. Nel Parco naturale regionale di Bracciano-Martignano, i due omonimi laghi sono un’attrattiva per velisti e canoisti, mentre per chi preferisce il mare, l’arcipelago pontino offre ai subacquei l’opportunità di esplorare i suoi meravigliosi fondali ricchi di flora e fauna.

Le terme sono un’attrazione primaria per chi cerca trattamenti di bellezza e benessere e relax; Fiuggi, Tivoli e Viterbo, solo per citarne alcuni, combinano il fascino antico delle loro origini e del benessere con strutture ben attrezzate e all’avanguardia. Chi preferisce la montagna, oltre a visitare le famose località sciistiche del Terminillo, Leonessa e Arcinazzo, può fare trekking, escursioni in bicicletta, mountain bike, arrampicate e passeggiate tra le vette della regione.

Roma, inoltre, offre tutto ciò che puoi trovare in una grande città, oltre alle sue famose bellezze artistiche amate in tutto il mondo, agli itinerari culturali e agli eventi, mostre, festival e altro ancora. Inoltre, le quattro grandi vie dello shopping romano – Via dei Condotti, Via Frattina, Via Borgognona e Via Margutta – offrono il meglio della moda italiana e del Made in Italy.

Infine, caffè letterari e locali per aperitivi si affacciano sulle affascinanti piazze del Centro Storico e su Via Veneto, sullo sfondo de La Dolce Vita di Fellini e il simbolo – con i suoi caffè e ristoranti alla moda – di un decennio che ha fatto la storia moderna. Eppure, Roma è molto di più e deve essere scoperta strato per strato; ogni angolo nascosto nasconde sorprese interessanti: per esempio, la singolare e maestosa vista della cupola di San Pietro attraverso il buco della serratura dei Cavalieri di Malta sull’Aventino.

I prodotti enogastronomici del Lazio

I produttori della regione Lazio

Angelo-della-frutta-thumbnail
Back to Top